Rotary SunTour 2024: Settima Edizione

Manifestazione per Rotariani appassionati di auto d’epoca e rotariani iscritti alla Fellowship ARACI.

ISCRIVITI

Introduzione

,La 7ª Edizione del Sun Tour celebra l’unione tra la passione per le auto d’epoca e l’esplorazione del patrimonio culturale, guidando i partecipanti attraverso i Tesori Nascosti e del Patrimonio dell’UNESCO della regione Campania dai resti della mitica Herculaneum nell’area partenopea, per poi spostarsi verso l’interno nella citta di Beneventum. Questo itinerario unico si snoda tra la storia e la cultura millenaria, offrendo una lente d’ingrandimento sulle bellezze artistiche e naturali di un territorio che ha affascinato viaggiatori e intellettuali come Goethe.

I partecipanti avranno il privilegio di percorrere strade che si intrecciano con la storia, tra i resti  del Parco Archeologico dell’antica città romana di  Ercolano, coperta dalle ceneri dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. . La visita includerà luoghi di straordinario interesse geologico ed archeologico,  con la testimonianza millenaria delle case romane, che pur coperte da cenere e lapilli, nonostante sono state carbonizzate, sono restate intatte nella loro struttura originaria, testimoniando l’organizzazione urbanistica e l’antica civiltà che qui ha prosperato.

Ogni tappa del tour è un capitolo di un racconto più ampio, una narrazione che si dipana tra miti, leggende e realtà, offrendo un’esperienza che va oltre la semplice ammirazione estetica. Preparatevi a un viaggio che è anche un percorso di conoscenza e di stupore, in cui ogni curva rivela una nuova scoperta, ogni sosta è una pagina di storia da sfogliare.

Primo Giorno

Il primo giorno del 7° Sun Tour si apre sotto il segno della grandezza storica e della passione per l’eleganza automobilistica storica con il ritrovo di tutti i partecipanti nel parcheggio di uno dei più belli Orto botanici dell’area partenopea. Gli entusiasti si ritrovano presso l’Orto botanico della Reggia di Portici, una perla del barocco italiano e patrimonio mondiale dell’UNESCO, che con i suoi fastosi giardini e la sua architettura imponente, rappresenta un’eccezionale testimonianza dell’ingegno umano. Il viaggio prosegue verso la Reggia di Portici, famosa per il suo Appartamento Reale, Herculanense Museum, Sala cinese e la Biblioteca storica. Tra le pendici del Vesuvio e il porticciolo del Granatello, la coppia reale Carlo di Borbone e Maria Amalia di Sassonia, decisero di costruire, nel 1738, la loro villa estiva. Alla realizzazione della Reggia lavorarono ingegneri, architetti e decoratori: Medrano, Canevari, Vanvitelli, Fuga, Canart, Bonito, Re e Geri.

Attraversando il cuore della Campania, il tour abbraccia la cultura enogastronomica della regione, con pause che deliziano il palato con piatti tipici e vini locali, creando momenti di puro piacere culinario. Questa esperienza gastronomica, arricchita dallo scambio con gli abitanti e la visita a cantine storiche, si lega indissolubilmente al piacere di guidare auto d’epoca lungo strade che raccontano storie di civiltà antiche.

La serata si dipana in un evento esclusivo dove la passione per le vetture vintage si unisce al gusto per il buon cibo e il vino selezionato, offrendo un’esperienza sensoriale completa e un’opportunità unica di socializzazione e festa tra appassionati e curiosi.

Secondo Giorno

Il secondo giorno si distingue per un’avventura che intreccia il fascino dell’arte con la nobiltà dello spirito sportivo. Il viaggio si apre con la visita al Parco Archeologico di Ercolano, dove storia e tragedia si fondono tra i resti ben conservati di una città sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. Qui, i partecipanti possono calpestare le stesse strade che gli antichi romani percorrevano quotidianamente, immersi in un’atmosfera sospesa nel tempo.

Proseguendo lungo le coste del Golfo di Napoli, il gruppo raggiungerà nel pomeriggio il Museo del Corallo e di Pietrarsa, che ospita una collezione straordinaria di vetture ferroviarie d’epoca. Gli edifici che oggi ospitano il museo, infatti, sono i padiglioni del Reale Opificio Meccanico, Pirotecnico e per le Locomotive fondato da Ferdinando II di Borbone nel 1840 per affrancare il Regno delle Due Sicilie dalla supremazia tecnica inglese e francese. Le officine trovarono posto qui perché a fianco del primo tratto ferroviario italiano, la linea Napoli‐Portici, inaugurata il 3 ottobre 1839

La giornata si concluderà, con la partenza per Benevento, ma a metà strada sosteremo sulla Pista di Montesarchio, dove potremo effettuare delle prove di regolarità su circuito. Successivamente arrivati a Benevento ceneremo presso l’antica Masseria Roseto e pernotteremo in hotel 4 stelle.

Terzo Giorno

NeI terzo giorno del 7° Rotary Sun Tour si inizia con la visita della città di Beneventum.

Varrone narra che Benevento fu fondata dall’eroe greco Diomede, qui sbarcato dopo la distruzione di Troia, e che avrebbe riservato per la città una zanna del mitico Cinghiale Calidonio ucciso da suo zio Meleagro. Alcune monete del IV  e III sec. a.C., con l’emblema del cavallo e la scritta Malies, cioè di Apollo Maloesis, protettore del bestiame, ne testimonierebbero l’origine greca, per giunta il cavallo era il simbolo di Diomede.
In realtà, la fondazione si dovrebbe agli Osci, passando poi ai Sanniti. Inoltre, la parola Malies (o Malocis), non sarebbe greco ma osco o sannita, all’origine del primo nome della città che era Maloenton, da cui quello latino di Maleventum o Maluentum. Festo, invece, la riferisce fondata da Ausone, figlio di Odisseo e di Circe: una tradizione che suggerisce che forse Benevento fu in origine una città degli Ausoni. Ma un’altra leggenda la vuole città sannitica, fondata da un pastore, chiamato Sagno Sabino, che avrebbe fondato la città sui colli della Guardia, dandole il proprio nome.

A Benevento potremo visitare l’Anfiteatro romano risalente al I secolo d.c., all’epoca dell’imperatore Nerone, e sorse nei pressi del ponte Leproso, ingresso della via Appia in città. I resti del grande edificio furono scoperti casualmente nel 1985; nel 1997 furono rimessi in luce alcuni dei muri radiali che sostenevano la cavea e uno dei muri anulari. Gli scavi archeologici, iniziati nel 1998, sono attualmente interrotti. Purtroppo su parte dell’antica struttura è stata costruita la stazione ferroviaria “Benevento Appia“. Il teatro romano di Benevento, realizzato al tempo dell’imperatore Adriano ma ultimato sotto Caracalla, era posto nelle vicinanze del cardo maximus, mentre oggi è circondato dal medievale Rione Triggio. La pianta del teatro è semicircolare e presenta dimensioni grandiose: ha un diametro di 90 m e originariamente poteva ospitare 15000 persone.

L’Arco del Sacramento, di costruzione romana, si trova a Benevento e cavalca Via Carlo Torre, all’angolo del Palazzo Arcivescovile e costituisce una delle porte del castellum vescovile. La costruzione dell’arco è databile tra la fine del I e l’inizio del II sec. d.C..

Non mancherà di visitare lArco di Traiano di Benevento, un arco trionfale dedicato all’imperatore Traiano per l’apertura della via Traiana, una variante della via Appia che accorciava il cammino tra Benevento e Brindisi. Il monumento, molto ben conservato, compresi i numerosi rilievi scultorei che ne decorano le superfici, risulta essere l’arco trionfale romano meglio conservato in assoluto. L’arco fu costruito tra il 114 e il 117 d.C. e divenne una porta d’accesso alla città, per la sua imponenza fu chiamato Port’Aurea

La serata si arricchisce con una cena in uno dei ristoranti più prestigiosi della città, dove la cucina beventana si esprime nella sua forma più elevata, offrendo piatti tradizionali preparati con maestria e creatività.

Quarto Giorno

Il risveglio dell’ultimo giorno ci accoglie con la luce calda di un’alba che segna il termine del nostro viaggio insieme. La colazione diviene un rituale di condivisione e riflessione, un momento in cui ogni sorso di caffè e ogni briciola di pane sembrano suggellare i ricordi creati. Le risate e gli scambi di sguardi durante il pasto mattutino riecheggiano come una dolce melodia, ricordandoci che ogni fine è soltanto l’inizio di qualcosa di nuovo.

Ci salutiamo con l’augurio sincero di rivederci alla prossima edizione del Sun Tour. Questo addio è piuttosto un promemoria di tutti i sentieri che abbiamo percorso insieme e delle storie che abbiamo tessuto. Sotto il cielo che ci ha visti partire e ora ci vede separare, ci impegniamo a mantenere vivo lo spirito di questa avventura, finché non ci ritroveremo di nuovo, uniti dalla stessa passione e dal desiderio di scoprire ancora una volta la strada insieme.

Percorso

Tappe Tour

Giornata opzionale (per chi vorrà anticipare il tour)

Ore 14,30: raduno auto presso l’Orto Botanico della Reggia di Portici.

Ore 15,00 : visita guidata dell’Orto Botanico, con  inclusala la Serra delle succulente.

Ore 16,00: visita guidata all’appartamento Reale della Reggia di Portici, il Herculanense Museum, la Sala cinese, la Biblioteca storica.

Ore 17,30: ritorno in hotel, con utilizzo della piscina e dei sevizi offerti in hotel.

Ore 20,30: Cena in tipica tradizione napoletana, con tutti gli equipaggi.

Primo Giorno

Ore 9,00: Partenza per gli Scavi archeologici di Ercolano (NA);

Ore 09,25: Arrivo e visita dell’antica città di Herculaneum.

Ore 12,30: partenza per Torre del Greco

Ore 13,00: Light lunch in ristorante tipico sul mare;

Ore 14,00: partenza per il Museo del Corallo e del Cammeo
Istituto Superiore F. Degni – Piazza Luigi Palomba, 6 di  Torre del Greco.

Ore 14,30: arrivo e visita del Museo con le sue vetrine disposte lungo i due bracci del loggiato antistante, dove ammireremo opere  in corallo, madreperla, argen- -to, tartaruga, ardesia, pietra lavica, e numerosi cammei.

Ore 15,30: partenza per il Museo di Pietrarsa di Portici

Ore 15,45: Parcheggio auto e visita guidata del Museo ferroviario.

Ore 16,50: partenza per la Pista Caudina diMontesarchio

Ore 17,40: Arrivo al circuito: prove di regolarità.

Ore 19,00: partenza per la città di Benevento.

Ore 20,30: 

conviviale con il Presidente del Club di Benevento presso l’antica Masseria Roseto insieme a tutti gli equipaggi del 7° Suntour.

Secondo Giorno

7:30 – 8:30: prima colazione in hotel ;

Ore 9,00: partenza per Benevento;
Ore 9,30: arrivo nella piazza principale e visita con guida dei monumenti della città

Ore 12,30: ripresa delle auto e 
Ore 13,30: Light lunch presso ristorante locale;
Ore 15,00: partenza per la visita del Museo  Strega.
Ore 15,30: arrivo al Museo  Strega, dove si visita l’antica distilleria in cui il visitatore potrà camminare tra gli storici alambicchi a collo di cigno che tutt’oggi sono attivi per la produzione. La tappa successiva introduce il visitatore alla scoperta della suggestiva cantina, in cui il Liquore Strega viene invecchiato per almeno 6 mesi in tini di rovere. Di spiccata curiosità è la sala delle imitazioni, in cui sono esposte le oltre 400 bottiglie contraffatte rinvenute da ogni parte del mondo che hanno tentato di emulare il famoso Liquore Strega
Ore 17,30: ritorno in Hotel 
Ore 20,30: Cena: conviviale in interclub con i soci del R.C. Benevento e tutti i partecipanti del SunTour

Terzo Giorno

Ore 7,00-9,00: prima colazione in hotel;
Ore 09,30: mattinata libera alla scoperta della città di Benevento e saluti con l’augurio di rivederci alla prossima edizione;